Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
OPEN DAY

OPEN DAY

Visita il nostro centro

Metti in moto il tuo futuro

Metti in moto il tuo futuro

Scopri le nostre offerte formative

Buon Natale e felice anno nuovo

Buon Natale e felice anno nuovo

Vacanze dal 24 Dicembre '17 al 7 Gennaio '18

SAL

SAL

Sportello al Lavoro

La storia

60 ANNI NELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

La storia

Il Centro di Formazione Professionale “Don Bosco” di Forlì, che fa parte della Associazione Nazionale CNOS-FAP, è sorto nel 1952 per volere dei Salesiani. Allora a Forlì era Direttore Don Pietro Garbin.

Il Centro ha sempre perseguito finalità istituzionali di formazione professionale, riferendosi al sistema educativo di Don Bosco e alla prassi educativa salesiana. Si è sempre impegnato nel campo dell’educazione e con il passare degli anni ha formato numerosissimi allievi dei quali molti, attualmente, sono imprenditori e professionisti affermati; in questi anni ha sempre operato in linea con gli sviluppi tecnologici, rapportandosi costantemente con le aziende e le esigenze del mercato del lavoro. Oggi a Forlì è un’importante istituzione radicata nel “cuore della città”.

Principali tappe e iniziative:

  • Nel  1952  ha avuto inizio la Scuola di Avviamento Professionale con indirizzo meccanico organizzata nei locali del nuovo Oratorio “S. Luigi”.
  • Il 31 gennaio 1954 ci fu l’inaugurazione ufficiale del nuovo Istituto Salesiano “Orselli” e nello stesso anno, nell’attuale mensa dell’Istituto fu allestito un Laboratorio di Meccanica  con due torni paralleli, una Fresatrice universale, un Trapano a colonna ed un Seghetto alternativo.
  • Nel novembre del 1955, il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale autorizzava l’apertura del Centro di Centro Addestramento Professionale (CAP) per la qualifica di “Aggiustatori meccanici”.
  • Negli anni seguenti ci fu un notevole impulso e già nell’anno ’59-’60 l’avviamento professionale contava 113 allievi, aumentando ancora negli anni seguenti, con la realizzazione dei nuovi reparti di tornitura, aggiustaggio saldatura.
  • Nel 1973 il Centro entrava a far parte dell’A.E.C.A (Associazione Emiliano Romagnola dei Centri Autonomi) che associava tutti i Centri di Formazione Professionale di ispirazione cristiana. Attraverso le attività svolte con l’AECA si contribuì allo sviluppo sociale e tecnico del territorio per favorire l’ingresso nel mondo del lavoro ai giovani e alle fasce sociali deboli o emarginate. Ha permesso inoltre di acquisire una più alta e aggiornata professionalità a quanti, pur avendo un lavoro, devono adeguarsi ai rapidi mutamenti dei processi produttivi e della società.
  • Nel 1975 il Centro di Addestramento Professionale assumeva la nuova denominazione, di C.N.O.S./F.A.P. (Centro Nazionale Opere Salesiane – Formazione Aggiornamento Professionale) che sta ad indicare l’affiliazione alla Federazione Nazionale dei Salesiani di cui fanno parte oltre 60 Scuole Professionali Salesiane. Le qualifiche conseguibili nel Centro di Forlì erano le seguenti: Aggiustatore Meccanico, Tornitore meccanico, Fresatore, Congegnatore Meccanico.
  • Nel 1982 il Centro si dotava di un Tornio a Controllo Numerico.
  • Nel 1983 fu inaugurata la prima aula di Informatica e svolto il primo corso a livello nazionale di Alfabetizzazione Informatica per i docenti dell’Associazione CNOS-FAP; inoltre, in collaborazione con la C.C.I. A. fu organizzato un Centro Permanente per la promozione e diffusione del C.A.D.
  • Negli anni ’84-’87 furono realizzate diverse iniziative di formazione rivolte ai docenti sia sulla didattica che su temi tecnici specifici, quali disegno CAD, CNC, PLC, Oleopneumatica.
  • Dalla fine degli anni ’80 e per tutto il ’90 fu aumentata l’offerta formativa con iniziative di formazione superiore e IFTS sulle tecnologie CAD-CAM, Corso per tecnici d Controllo Qualità, Gestione dei tirocini per studenti del III anno dell’Università di Bologna di ingegneria meccanica ed aerospaziale sede di Forlì, tecnico multimediale, design industriale, corsi per aziende del territorio per rispondere a loro specifiche esigenze, come pianificazione dei processi aziendali, implementazione del sistema qualità e lingua inglese. Contemporaneamente furono realizzati il laboratorio di macchine utensili a CNC con tornio e centro di lavoro e l’aula per la tecnologia CAD-CAM.
  • Nel Novembre 1998 il Centro ha ottenuto la certificazione del proprio sistema qualità secondo le norme UNI EN ISO 9001 e nell’anno successivo l’accreditamento regionale per obbligo formativo, formazione superiore, continua e apprendistato.
  • Negli anni 2000-2005, insieme all’inaugurazione della nuova “Sala Multimediale San Luigi” (ricavata nel vecchio cinema Italia ristrutturato), il Centro, per soddisfare all’esigenza dei corsi di Formazione Superiore, allestiva tre nuove aule informatiche: una per il CAD, una per la Grafica Multimediale ed un’altra per l’Office, attrezzate con il contributo della Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì. Queste nuove attrezzature hanno permesso di svolgere corsi di Formazione Superiore per i giovani diplomati in cerca di occupazione.
  • Il 22 Gennaio 2002 il Centro ha ottenuto l'adeguamento del proprio Sistema Qualità secondo la nuova Norma UNI EN ISO 9001:2000, ottenendo la Certificazione in  Vision 2000 dall'Ente di Certificazione QUASER (Milano) accreditato SINCERT.
  • Nella seconda parte degli anni 2000 si sono realizzati, inoltre, in sinergia con la cooperativa sociale di Sadurano e con la Kara Bobowsky di Modigliana, iniziative tese all’inserimento o reinserimento lavorativo di soggetti svantaggiati.
  • Da non dimenticare le collaborazioni con gli istituti ITIS “G. Marconi” di Forlì e IPSIA “U. Comandini” di Cesena e Galeata, per la realizzazione dei corsi integrati, e con ITAER “F. Baracca” per la formazione del tecnico maintenance manager rivolto ai suoi diplomati.
  • Da settembre 2010 è attiva una nuova qualifica professionale per operatore dell’autoriparazione, legata all’apertura di un nuovo reparto allestito in collaborazione con FIAT Group all’interno del progetto TechPro2.
  • Inoltre, dal 2009 ad oggi, il Centro si è distinto per la realizzazione di importanti cicli di conferenze su temi educativi che hanno raccolto il favore della popolazione ed avuto risonanza sul territorio provinciale. Oltre a questi eventi conferenziali, il Cnos di Forlì ha avviato un prassi annuale dal titolo “Insieme per la ripresa” la quale raccoglie per un convegno serale ed una cena all’insegna della convivialità le oltre 50 aziende che collaborano con il centro di formazione.

I Direttori

I Direttori che si sono succeduti nell’Opera Salesiana di Forlì:

1942-1946 - 1948-1957 • Don Pietro Garbin; 1946-1948 • Don Giulio Parazzini; 1957-1963 • Don Giovanni Pinna; 1963-1966 • Don Antonio Paolone; 1966-1970 • Don Giuseppe Paci; 1970-1976 • Don Luigi Vecchi; 1976-1979 • Don Giuseppe Lanaro; 1979-1982 • Don Francesco Tassello; 1982-1987 • Don Luigi Colletta; 1987-1993 • Don Pasquale Santoro; 1993-2002 • Don Giuseppe Paci; 2002-2005 • Don Maurilio Biella; dal 2005-2008 • Don Piergiorgio Placci; dal 2008-2009 • Don Arnaldo Scaglioni; dal 2009  • Don Emanuele Cucchi.

I responsabili del Centro di formazione professionale:

  • 1954-1957 - Sig. Nocentini Antonio;
  • 1957-1958 - Sig. Rossi Vincenzo;
  • 1958-2008 - Sig. Michele Palmarini;
  • dal 2008 - Sig. Rosario Sergio Barberio;

In tutti questi anni il Centro di Formazione Professionale "Don Bosco" di Forlì ha svolto, senza ombra di dubbio, un importante ruolo sociale nell'ambito del pluralismo istituzionale. Ha avuto costantemente rapporti con diverse realtà quali la Regione, la Provincia, il Comune, le Aziende locali, gli altri Enti di F.P., le Scuole Statali, le Associazioni Imprenditoriali, i Sindacati, l’A.S.L., l’Università, la Diocesi, ecc.

Tutto questo permetterà sempre di poter aiutare, come Don Bosco, le fasce sociali più deboli specie quelle giovanili.

Documenti del Centro

Codice Etico

 

Iscriviti per ricevere tutte le news del Cnos Fap di Forlì

Copia qui il codice 

Informativa sulla privacy

Ai sensi del D.Lgs. n.196/03 (trattamento dei dati sensibili) La informiamo che i Suoi dati verranno raccolti da Centro Formazione Professionale Don Bosco per le seguenti finalità:

  • adempiere alle Sue specifiche richieste
  • attività di informazioni commerciali relative a prodotti e servizi di Centro Formazione Professionale Don Bosco connessi con le richieste da Lei effettuate

I dati saranno elaborati tramite strumenti manuali, informatici e telematici.

Il conferimento dei dati ha natura facoltativa, tuttavia il mancato consenso al trattamento degli stessi potrebbe impedire l'adempimento alle richieste effettuate.

I dati non saranno oggetto di comunicazione o diffusione a terze parti, ma potranno essere messi a conoscenza degli incaricati della specifica operazione.

A norma dell'art. 7 del Codice, Le comunichiamo che ha diritto di:

  • avere conferma dell'esistenza o meno di Suoi dati presso di noi
  • ottenere aggiornamento, rettifica o integrazione dei dati o il loro blocco o cancellazione per violazione di legge o cessata necessità di conservazione
  • opporsi al trattamento per motivi legittimi.

In particolare, qualora Lei inoltri a Centro Formazione Professionale Don Bosco la richiesta di cancellazione dei suoi dati personali, Centro Formazione Professionale Don Bosco provvederà immediatamente a tale cancellazione senza ulteriori avvisi e/o comunicazioni e ciò comporterà l'immediata cessazione del servizio.

Titolare e responsabile del trattamento è Centro Formazione Professionale Don Bosco. Per ogni comunicazione e/o richiesta in relazione al trattamento dei suoi dati personali, La preghiamo di scrivere a direzione.forli@cnos-fap.it.